1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
  4. Box modale
A. O. Ordine Mauriziano di Torino

Contenuto della pagina

Lascito testamentario

Il testamento Ŕ un atto sottoscritto tra vivi nel quale si manifesta la volontÓ del testatore, dopo avere cessato di vivere, di disporre del proprio patrimonio, in tutto o in parte, anche a favore di terzi cosiddetti Legatari.

Il testamento Ŕ, come previsto dal Codice Civile, di 4 tipi:

1) OLOGRAFO (art.609 c.c.) Ŕ una scrittura privata stilata dal testatore, nel pieno delle sue facoltÓ fisiche e mentali, nella quale vengono riportate le proprie volontÓ. La scrittura deve riportare necessariamente il luogo la data e la firma autografa.
Si consiglia in questo caso di darne copia ad altra persona di fiducia dove sia conservato l'originale.

2) PUBBLICO (art. 603 c.c.) Ŕ redatto in presenza di un notaio e di due testimoni nel quale il testatore dichiara la propria volontÓ. Anche in questo caso devono essere riportati il luogo, la data e le firme autografe del testatore, del notaio e dei testimoni.

3) SEGRETO (art.604 c.c.) Ŕ l'atto solenne nel quale il testatore consegna la propria volontÓ testamentaria scritta ad un notaio in presenza di due testimoni (4 testimoni in caso di testatore con disabilitÓ). Al notaio compete di inserire lo scritto dentro una busta e di sigillarla in presenza del testatore e dei testimoni rilasciando per iscritto l'atto di avvenuto ricevimento.

4) SPECIALE (art.vari c.c.) Ŕ redatto da un pubblico ufficiale nello svolgimento della funzione in situazioni particolari come ad esempio esemplificativo quello raccolto per iscritto da un ufficiale militare o da un cappellano militare durante una azione bellica, oppure dal comandante di una nave o di un aereo.

La disposizione testamentaria, in qualunque forma essa sia, pu˛ essere revocata purchŔ sia fatta in forma scritta. In ogni caso Ŕ valida solo l'ultima disposizione scritta in ordine di tempo.

Sono oggetto di testamento tutti i beni mobili e/o immobili nella disponibilitÓ del testatore e che possono essere devoluti ai terzi in tutto o in parte.

Modalità di nomina della Fondazione Scientifica Mauriziana O.N.L.U.S.:

La Fondazione Scientifica Mauriziana O.N.L.U.S. pu˛ essere:

- nominata EREDE se riguarda dei beni del testatore in tutto o in parte : "Nomino la Fondazione Scientifica Mauriziana O.N.L.U.S. erede di tutti i miei beni"

oppure

- nominata LEGATARIA se riguarda uno o pi¨  beni specifici:" Lego alla Fondazione Scientifica Mauriziana O.N.L.U.S. il mio appartamento sito in .....".

In tutti i casi Ŕ necessario che la devoluzione alla Fondazione Scientifica Mauriziana O.N.L.U.S. sia completata dalcodice Fiscale : 97587140019 (non Ŕ necessario l'indirizzo).

Ŕ bene sapere che in presenza di eredi legittimi ( art. 536 e seguenti c.c.) questi possano sempre, se si sentono esclusi dalle volontÓ testamentarie del parente testatore, impugnare l'atto scritto davanti all'AutoritÓ Giudiziaria al fine di contestare la lesivitÓ  del loro diritto a succedere.
Nel predetto caso e pertanto consigliabile rivolgersi ad un notaio o ad un legale per evitare preventivamente una successiva impugnazione del testamento.

In alternativa al testamento, o in aggiunta al medesimo, Ŕ possibile nominare la Fondazione Scientifica Mauriziana O.N.L.U.S come  "Beneficiaria" di una assicurazione sulla vita.
In questo caso l'assicurazione non farÓ parte dell'asse ereditario e di conseguenza non sarÓ  oggetto di eventuale lesione delle quote di legittima.





Ultima Modifica: 24/02/2020

 
 
  1. Regione Piemonte
     
  2. Consiglio Regionale del Piemonte

     
  1. Linea Amica