1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale
  3. Menu di Sezione
  4. Box modale
A. O. Ordine Mauriziano di Torino
 

Contenuto della pagina

Arriva l'acceleratore lineare di ultima generazione TrueBeam dell'ospedale Mauriziano di Torino, acquisito con i fondi del PNRR

 

Lunedý 25 marzo 2024 sarÓ clinicamente operativo presso la Radioterapia universitaria dell'ospedale Mauriziano di Torino un nuovo acceleratore lineare. L'acquisizione di tale apparecchiatura (quasi 1milione e 900mila euro) Ŕ stata possibile utilizzando i fondi del PNRR dedicati all'Ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero riguardante la sostituzione delle Grandi Attrezzature sanitarie obsolete, dotando in questo modo la Struttura di due acceleratori lineari di ultimissima generazione.
Il nuovo TrueBeam della Varian Medical System Ŕ progettato per l'esecuzione di trattamenti di radioterapia di altissima precisione e complessitÓ.Le caratteristiche che maggiormente contribuiscono alla precisione del nuovo acceleratore lineare sono la rapiditÓ di erogazione della dose di radiazioni, che avviene in tempi brevissimi, e la possibilitÓ di acquisire immagini radiologiche (Cone Beam-CT) dell'anatomia del paziente, prima della seduta di terapia, in maniera tale da poter definire quotidianamente e con notevole precisione la posizione del volume bersaglio da irradiare e degli organi sani limitrofi da preservare (Radioterapia Guidata dalle Immagini - IGRT). Tale tecnologia permette quindi di valutare eventuali errori di posizionamento del paziente e di correggerli attraverso movimenti del lettino robotizzato dell'acceleratore. Inoltre l'acquisizione della Cone Beam-CT permette di evidenziare e correggere eventuali variazioni della posizione del volume tumorale bersaglio da trattare, legate ad esempio a movimenti involontari del corpo oppure al non idoneo riempimento di organi sani circostanti (ad esempio retto e/o della vescica per le neoplasie prostatiche). E' possibile inoltre, sulla base del controllo delle variazioni anatomiche, di risposta al trattamento, geometriche e dosimetriche che possono verificarsi durante la radioterapia, utilizzare strategie complesse per ottimizzare, adattare e riadattare il piano di trattamento radioterapico e la sua erogazione (Adaptive Radiotherap ).

Al fine di realizzare un'ulteriore precisione della radioterapia, il nuovo acceleratore dell'ospedale Mauriziano Ŕ dotato di un complesso sistema che permette di monitorare il movimento respiratorio del paziente, sincronizzando l'erogazione della dose quotidiana con le fasi della respirazione.
 "I vantaggi clinici legati a tale assetto tecnologico, con una taratura dosimetrica che ha reso i due acceleratori gemelli - spiega la professoressa Ruo Redda (Direttore della Radioterapia universitaria dell'AO Mauriziano di Torino) - consentirÓ di evitare sospensioni dei trattamenti in caso di fermo macchina per manutenzione o guasto, garantendo una vera continuitÓ terapeutica a vantaggio dei pazienti. Il nuovo TrueBeam consente di somministrare alte dosi di radiazioni in sedi anatomiche poste in stretta prossimitÓ di tessuti sani, preservando questi ultimi, mediante l'utilizzo di tecniche volumetriche a modulazione di intensitÓ (VMAT), stereotassiche, di radiochirurgia (SRT) e adattative , attraverso la disponibilitÓ di 5 energie di fotoni e 3 di elettroni. La maggior accuratezza del trattamento radioterapico si traduce in una riduzione del rischio di tossicitÓ correlato all'irradiazione degli organi sani circostanti, con conseguente minore incidenza degli effetti collaterali e possibilitÓ di utilizzare dosi radianti pi¨ elevate, con maggiore efficacia terapeutica. Inoltre la Radioterapia del Mauriziano, giÓ Centro di riferimento da anni per i pazienti oncologici dell'ospedale Martini dell'ASL CittÓ di Torino, grazie all'ammodernamento tecnologico e all'acquisizione di nuovo personale, garantirÓ dalla metÓ di aprile anche la presa in carico dei pazienti afferenti alle Strutture di Otorinolaringoiatria ed Urologia dell'ospedale Giovanni Bosco".

 
 

L'Addetto Stampa
Pierpaolo Berra



Ultima Modifica: 11/04/2024

 
 
  1. Regione Piemonte
     
  2. Consiglio Regionale del Piemonte

     
  1. Linea Amica